giovedì 31 gennaio 2013

Dal teatro al Web, il nuovo Max Frisch | Liguria | cultura | Il Secolo XIX

Dal teatro al Web, il nuovo Max Frisch | Liguria | cultura | Il Secolo XIX

Giuseppe Calogiuri con il suo Tramontana (Lupo editore) al Cibo per la mente di Taranto



Venerdì 1 febbraio 2013 alle ore 19.00 al “Cibo per la Mente” Caffè Letterario a Taranto (Via Duomo, Palazzo Gennarini), è prevista la presentazione del nuovo libro di Giuseppe Calogiuri “Tramontana” edito da Lupo editore. Dialoga con l'autore Stefano Donno.

Una inquietante sequenza di oscure morti e sparizioni agita le acque di una tranquilla cittadina del sud coinvolgendo indistintamente rampolli di buona famiglia, onesti professionisti e modesti lavoratori. L’apparente gratuita casualità dei fatti mette in allerta il fiuto di Michelangelo Romani, giornalista del Messaggero Quotidiano, e di Sandro Gennari, direttore di TeleCittàUno, che decidono di investigare nonostante la servile prudenza dei rispettivi editori quando l’indagine sembra infastidire le poltrone di politicanti affaristi o turbare antiche coscienze. Affiancati dalla fedele Carla, i due amici si mettono ostinatamente in cerca di polverosi “scheletri” negli armadi più insospettabili, seguendo l’esile filo di una traccia che appare sempre più sfuggente, in attesa del segnale anomalo rivelatore. Cosa sa il vecchio colono Antimo? E chi è il cinico giustiziere? Un giallo tutto salentino in cui lo studio delle atmosfere d’ambiente si sposa con la scrittura elegante e il gusto della suspense.

Giuseppe Calogiuri - Nato a Lecce e qui vive e lavora come avvocato specializzato in diritto d’autore e degli artisti. Già cronista e reporter per quotidiani e riviste locali, all’avvocatura associa l’attività di chitarrista blues e jazz. Scrittore sin dall’età giovanile, ha esordito nella narrativa nel 2005 (premio “Corto Testo”). Scrive su ogni pezzo di carta gli capiti tra le mani. Tramontana è il primo romanzo della serie con protagonista il giornalista Michelangelo Romani.

Taranto (Taranto)
Cibo per la mente
ore 19:00
ingresso libero
Info. 099/4007520

Leo Zagami C'E' . Il rapper OUT ha scritto questo pezzo per Leo Zagami

Novità: “GoodMooning!” di Stefano Saldarelli (Phasar Edizioni)



La missione spaziale che portò l’uomo sulla Luna nel luglio 1969 non fu la prima. Anche se di pochi mesi, fu preceduta da un’altra. Assolutamente top secret. Poiché la posta in gioco era altissima e gli imprevisti inimmaginabili, fu deciso di inviare alcuni volontari sulla Luna per preparare lo sbarco ufficiale. Questo libro raccoglie i diari di missione del programma spaziale più segreto al mondo, oggi conosciuto grazie al contributo di alcuni testimoni chiave che hanno messo a rischio la loro vita per far luce sul caso di insabbiamento più importante della storia. Questa missione fu battezzata GoodMooning! ed oggi voi conoscerete la verità.
Stefano Saldarelli è nato a Firenze il 21 settembre 1969, in pieno programma spaziale Apollo.
Da sempre è appassionato di fantascienza e missioni spaziali. Vive e lavora a Prato dove svolge l’attività di grafico freelance (www.achrom.it). Nell’inseguire i propri sogni, nel 2006 progetta e realizza l’allestimento dell’ambiente di lavoro nel quale svolge la propria attività, prendendo ispirazione dal design della serie televisiva “Spazio1999” (www.studio1999.it). Alla fine del 2009 studia e realizza il logo GoodMooning! e l’astronauta John Doe. All’inizio del 2012 il sogno GoodMooning! prende vita attraverso la realizzazione di alcuni disegni che vengono poi riprodotti su t-shirt e “mug”. Nascono parallelamente anche alcune brevi storie che cominciano ad essere raccolte in un blog (www.goodmooning.it). Queste storie si sviluppano e a dicembre 2012 diventano un libro, questo libro…

"GoodMooning!", Stefano Saldarelli, Phasar Edizioni, 2012, €11, ISBN: 978-88-6358-167-6, pp. 122

Visita il sito dell’autore.


Scarica l’anteprima del libro in formato PDF

Info:

Vedi il BookTrailer di "GoodMooning!" su YouTube

Info:

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:

Seguici su twitter:


Ecco le uscite su Affaritaliani.it, Blog de La Repubblica, Linea Carsica il blog di Gianluca Conte

Non solo «Gangnam Style»: major a caccia di fenomeni K-pop (meglio se sexy) - Il Sole 24 ORE

Non solo «Gangnam Style»: major a caccia di fenomeni K-pop (meglio se sexy) - Il Sole 24 ORE

Rettore, ciclone pop in arrivo: "Quei ritornelli diventati slogan" | Gazzetta di Parma

Rettore, ciclone pop in arrivo: "Quei ritornelli diventati slogan" | Gazzetta di Parma

mercoledì 30 gennaio 2013

Ebook Musicaos.it – Catalogo | @lucianopagano – musicaos.it

Ebook Musicaos.it – Catalogo | @lucianopagano – musicaos.it

“Con i colori del cielo e della notte” di Raffaele Procacci (Phasar Edizioni) | @lucianopagano – musicaos.it

“Con i colori del cielo e della notte” di Raffaele Procacci (Phasar Edizioni) | @lucianopagano – musicaos.it

Dal primo Febbraio il nuovo manga targato Star Comics: Kuroko’s Basket - LoSpazioBianco, nel cuore del fumetto

Dal primo Febbraio il nuovo manga targato Star Comics: Kuroko’s Basket - LoSpazioBianco, nel cuore del fumetto

Samsung annuncia il Galaxy Pop, smartphone Android quad core per i giovani | Nexus Lab - Android Blog Italia

Samsung annuncia il Galaxy Pop, smartphone Android quad core per i giovani | Nexus Lab - Android Blog Italia

Il baraccone estemporaneo della nostra politica pop - Europa

Il baraccone estemporaneo della nostra politica pop - Europa

martedì 29 gennaio 2013

Daniela Pedali ricanta Michael Jackson e altri in "Pop In Jazz"

Daniela Pedali ricanta Michael Jackson e altri in "Pop In Jazz"

“Ha chiamato il futuro… dice che è in ritardo” a cura di Luca Pieralisi (Phasar Edizioni) | @lucianopagano – musicaos.it

“Ha chiamato il futuro… dice che è in ritardo” a cura di Luca Pieralisi (Phasar Edizioni) | @lucianopagano – musicaos.it

El Vacìo - di Marta Toraldo (Lupo editore) by Bigsur Visioni

L'ambiente ad Alanno: Leo Zagami plaude alla forte coscienza ecologica dell’Abruzzo e del WWF nella regione



Il Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà Leo Zagami*, attualmente parte integrante del Grande Sud  che affianca e sostiene l’ottima capolista Barbara Mazzali*, dopo aver annunciato di essersi candidato in prima persona alla Camera in Abruzzo, esprime grande approvazione per un progetto di notevole  importanza per la regione Abruzzo. Infatti dal 29 gennaio 2013 al 31 gennaio 2013 il WWF e l'Amministrazione Comunale di Alanno, in collaborazione con la Stazione Ornitologica Abruzzese ONLUS, hanno organizzato un corso di tre incontri sulle questioni ambientali del territorio di Alanno. In tre step dunque gli esperti del WWF parleranno del tema della bonifica del Sito di Bonifica Nazionale di Bussi che comprende anche vaste aree del comune di Alanno lungo il fiume Pescara e mostreranno i risultati del progetto PREVIENI sulla presenza dei contaminanti negli organismi che vivono nell'Oasi WWF della Diga di Alanno
Leo Zagami, essendo venuto a conoscenza, dell’evento, non ha potuto che vedere riconfermata la sua convinzione nella vocazione “green” della regione Abruzzo, ma soprattutto ricorda che l’ambiente e la promozione concreta di attività istituzionali volta all’alfabetizzazione ecologista nella società civile fa parte del suo impegno politico, sociale e umano nell’ambito delle politiche giovanili. Ambiente e Rinnovabili potrebbero essere il futuro per lo sviluppo dell’occupazione e del lavoro in Abruzzo .



*BARBARA MAZZALI - Giovane imprenditrice nel campo dell'impiantistica per la sicurezza, Mazzali e' consulente di numerose multinazionali e amministratore delegato della sua societa'. In passato ha militato in Forza Italia. Ora coordinatrice regionale per l’Abruzzo di Grande Sud


*LEO ZAGAMI nato il 5 Marzo del 1970 a Roma e figlio del Prof. Elio Zagami noto analista junghiano, scrittore e co-fondatore del G.A.P.A. (Gruppo Autonomo di Psicologia Analitica di cui era presidente), nipote del Senatore e saggista Leopoldo Zagami noto per aver scritto i libri piu' autorevoli sulla storia delle Isole Eolie, e figlio di Jessica Lyon Young membro della famiglia della Regina Madre d'Inghilterra, a sua volta figlia degli scrittori Henry Lyon Young e Felicity Mason collaboratrice di William Burroughs nota come Anne Cumming. Sostenuto dalla creatività dell'ambiente in cui è nato, fin dalla tenera eta' si dedica allo studio e alla ricerca in campo esoterico, storico, e filosofico parallelamente alla sua passione per i media e la musica, che lo porterà a collaborare con radio e televisioni in tutto il mondo (BBC inglese, ABC Australiana, la NRK norvegese...), cosa che lo ha portato a essere il primo speaker radiofonico estero a parlare liberamente sulla Radio Russa dopo il crollo del muro di Berlino e a organizzare un party di beneficienza nel celebre Bolshoi di Mosca nel 2002 con le massime autorita' delle istituzioni russe. Dal 2006 inizia, non senza problemi ma coraggiosamente, la sua attivita' divulgativa sul web riguardante il suo coinvolgimento diretto con il Nuovo Ordine Mondiale e le Societa' Segrete ad esso collegate comunemente note come gli illuminati. Dal 2009 diventa autore di ben 4 libri di saggistica e geopolitica pubblicati in Giappone e diventati presto best sellers, vendendo oltre 50 mila copie. I primi due libri sono stati scritti insieme al noto giornalista ed ex responsabile della prestigiosa pubblicazione Forbes Magazine Benjamin Fulford, il terzo insieme alla Principessa del Giappone Koaru Nakamaru, il quarto invece, pubblicato il 1 Novembre del 2011, è la sua prima opera solista in campo letterario, cosi come i due volumi di prossima uscita per Uno Editori.


Leo Zagami: “Partiamo da un risveglio delle coscienze!”



 Continua a far parlare di sé il movimento MODERATI 2.0 PER LE LIBERTA’ che trae le sue origini dalla rete e si riallaccia al movimento politico internazionale pirata, prefiggendosi l’obiettivo di creare una nuova forma di democrazia digitale compartecipata e diretta, volta al superamento dell’attuale democrazia rappresentativa, sempre ovviamente nel rispetto della Costituzione Italiana e dei diritti fondamentali dell’uomo. Il Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà Leo Zagami*, attualmente parte integrante del Grande Sud si affianca all’ottima capolista Barbara Mazzali, e si candida in prima persona alla Camera in Abruzzo. Poi si candida alla Regione Lazio sempre per Grande Sud. Insomma vuole mettercela tutta!
Piaccia o no, Leo Zagami conosciuto negli ambienti esoterico-mediatici nazionali e internazionali sta facendo una  campagna elettorale in perfetta, pulita, puntuale maniera “old style”. Parte dai giovani, gli elettori vuole cercarseli uno a uno, vuole andare per strada, vuole capire le reali esigenze della gente, sentendoli, incontrandoli. Ed è una vicinanza alla gente non su spinta puramente demagogica, arrivistica, ma una missione la sua volta a svegliare le coscienze, perché vedano, sappiano. Già perché Leo Zagami i meccanismi dei centri occulti di potere (Illuminati, Gruppo Bilderberg, Massoneria Deviata e gli esempi sarebbero lunghissimi), quelli che a loro piacimento giocano con la vita della gente, li conosce bene e quindi sa che candidarsi ora in politica in un momento purtroppo di grande confusione, potrebbe essere il momento giusto per dirla tutta. Ma soprattutto scendere in campo con Grande Sud è una scelta di coerenza nel voler dimostrare che il Sud e il suo rapporto con il potere può essere, deve essere  riscritto e non è vero che è fermo a 140 anni fa quando De Sanctis parlava di una politica che era solo la facciata per affarismi e sporchi intrecci. La Storia del Sud e dell’Italia si deve ripensare solo a partire da un salto di paradigma di coscienza e consapevolezza!



*LEO ZAGAMI nato il 5 Marzo del 1970 a Roma e figlio del Prof. Elio Zagami noto analista junghiano, scrittore e co-fondatore del G.A.P.A. (Gruppo Autonomo di Psicologia Analitica di cui era presidente), nipote del Senatore e saggista Leopoldo Zagami noto per aver scritto i libri piu' autorevoli sulla storia delle Isole Eolie, e figlio di Jessica Lyon Young membro della famiglia della Regina Madre d'Inghilterra, a sua volta figlia degli scrittori Henry Lyon Young e Felicity Mason collaboratrice di William Burroughs nota come Anne Cumming. Sostenuto dalla creatività dell'ambiente in cui è nato, fin dalla tenera eta' si dedica allo studio e alla ricerca in campo esoterico, storico, e filosofico parallelamente alla sua passione per i media e la musica, che lo porterà a collaborare con radio e televisioni in tutto il mondo (BBC inglese, ABC Australiana, la NRK norvegese...), cosa che lo ha portato a essere il primo speaker radiofonico estero a parlare liberamente sulla Radio Russa dopo il crollo del muro di Berlino e a organizzare un party di beneficienza nel celebre Bolshoi di Mosca nel 2002 con le massime autorita' delle istituzioni russe. Dal 2006 inizia, non senza problemi ma coraggiosamente, la sua attivita' divulgativa sul web riguardante il suo coinvolgimento diretto con il Nuovo Ordine Mondiale e le Societa' Segrete ad esso collegate comunemente note come gli illuminati. Dal 2009 diventa autore di ben 4 libri di saggistica e geopolitica pubblicati in Giappone e diventati presto best sellers, vendendo oltre 50 mila copie. I primi due libri sono stati scritti insieme al noto giornalista ed ex responsabile della prestigiosa pubblicazione Forbes Magazine Benjamin Fulford, il terzo insieme alla Principessa del Giappone Koaru Nakamaru, il quarto invece, pubblicato il 1 Novembre del 2011, è la sua prima opera solista in campo letterario, cosi come i due volumi di prossima uscita per Uno Editori.

Magic Press Edizioni: le novità comics e manga del 31 Gennaio 2013 | MangaForever.net

Magic Press Edizioni: le novità comics e manga del 31 Gennaio 2013 | MangaForever.net

Dizionario del pop-rock | Il Recensore.com

Dizionario del pop-rock | Il Recensore.com

lunedì 28 gennaio 2013

Novità: “Panni sacri” di Roberta Pilar Iarussi, ebook 06 Musicaos.it



disponibile qui:


“Ho stretto con forza il mio sesso giovane e l’ho spinto fuori da me. Ho chiuso le gambe. Ho irrigidito tutti i muscoli fino a sentire dolore. Ho serrato la bocca. Mi ha sporcato l’inguine di liquido giallastro senza seme, andava fiero del suo pesce morto come fosse un trofeo di guerra. Prima dell’orgasmo che non è arrivato più, ha sussurrato alcune parole in disordine, sbattevano nell’abitacolo della macchina e nella mia pancia e da tutte le parti…” (Panni sacri)

In un piccolo centro del nostro sud, decadente e insieme rassicurante, un prete anziano, socialmente impegnato e sensibile alle ferite dell’umanità, incontra casualmente una bellissima ragazza. La giovane donna è sola e anche il prete, a suo modo, lo è. Tra i due nasce subito una forte intesa. L’uomo e la donna avviano una strana frequentazione, a metà strada tra la voglia ingenua della donna di affidarsi completamente e la smania dell’uomo di impastar le mani nelle vite degli altri. La storia segue così un doppio filo narrativo: se nella vita vera, la ragazza si confronta con un uomo maturo, spirituale, distante dai nodi carnali che sempre complicano le relazioni, nella realtà virtuale, condita di chat erotiche notturne e veloci sms, la donna ‘frequenta’ un “Ragazzo” giovane, desiderante e lubrico. Evidentemente, però, le cose sono diverse da come appaiono. Il racconto Panni sacri è parte di una mini raccolta che mette insieme tre diverse storie accomunate dall’elemento di uno ‘strappo’. Il medesimo strappo in forme differenti. L’Amore, non solo erotico, quindi, e quell’inevitabile lacerazione che si porta appresso, quasi come se le due cose, piacere e ferita, fossero inscindibili.

[dalla postfazione a "Panni sacri", Luciano Pagano]

‘Due che fanno sesso virtuale, come si chiamano?’. La prima domanda che compare in ‘Panni sacri’ di Roberta Pilar Jarussi, è di una semplicità disarmante, eppure nasconde quello che sarà uno degli atteggiamenti ricorrenti in tutta la narrazione, ovvero sia il contrasto continuo tra sacro e profano, tra ingenuità nell’amore e esperienza del sesso, tra conoscenza dei profondi anditi della psiche umana e ricerca ossessiva della verità corporea, quando due, tre persone, hanno a che fare con l’innamoramento e con la totale miscredenza delle reazioni che l’amore può indurre, d’improvviso. La protagonista di questo racconto vive due storie contemporaneamente, più esatto sarebbe dire che vive diverse storie, dato che la schizofrenia amorosa, ad esempio nel rapporto con Ragazzo, si identifica con il duplice rapportarsi all’immagine virtuale, digitale, web-voyeuristica e all’immagine fisica, materiale, a quel verbo ricorrente con cui di denota l’incontro e l’atto insieme, cioè il “prendersi”. Una realtà fatta di gesti, atti, sequenze di prendere, stringere, abbandonare. Roberta Pilar Jarussi, in questo suo trittico di storie che si intrecciano, presenta una vera e propria fenomenologia dell’amor ‘intrapreso’, per tentativi, approcci, manovre lontane che si appressano e diventano vere e proprie sospensioni di gravità. La cosa che colpisce di più il lettore è sempre questo correre su un crinale, da una parte la purezza della carne e dall’altra la (presunta) falsità di uno spirito che ambisce a qualcosa di impossibile, salvare le capre e i cavoli, avere tutto, possedere la carne e dominare il pensiero, carpire, se c’è, l’amore cerebrale. Come se ciò non bastasse Celso, il francescano narcolettico esperto in mercatali pesche miracolose e avances etoromani, è brutto e con la pancia, mentre Ragazzo è bello, punto e basta. La protagonista del racconto sembra oscillare come un pendolo tra entrambi, ed è come se la virtualità dell’amore, a tratti, concedesse un po’ di stupore in avanzo al fatto che la forma fisica, forse, non importa granché quando c’è di mezzo il desiderio.

Una lettura, quella di “Panni sacri”, che procede rapidamente, come scorrendo delle polaroid, una dopo l’altra, anticipando ciò che sarà, ripetendosi che no, la protagonista non cadrà nel tranello, per poi scoprire che è come se questi tranelli, in fondo, fanno parte di un gioco meditato, una partita a scacchi dove la regina è circondata, per scelta, da una manciata di minuscoli pedoni. Fino al culmine del suo personale viaggio al termine della notte, in un ‘solito’ pomeriggio, sudicio e afoso, col finestrino abbassato per respirare, in attesa di un afflato che non è spirito, perché lo spirito oramai se l’è squagliata…chissà che fine ha fatto, da questo quadro così perfetto, lo spirito.


Roberta Pilar Jarussi ha pubblicato il romanzo “Nella casa” (2003, Palomar – collana Cromosoma Y, diretta da Michele Trecca e Andrea Consoli) e Dal vivo, racconti (2002 , zerozerosud). Nell’ottobre 2003, è selezionata a ‘Ricercare’ convegno-laboratorio per nuove scritture (Reggio Emilia), con un brano dell’allora inedito romanzo “Nella casa”. Collabora con BooksBrothers, sito e laboratorio letterario, che ha prodotto l’antologia “Frammenti di cose volgari – Acqua passata – Volume Uno 2006/08”, a cura di Maurizio Cotrona e Antonio Gurrado (2009), nella quale sono presenti alcuni suoi racconti inediti. È operatrice culturale della Biblioteca Provinciale di Foggia. Dal 2006 al 2009, ha curato il progetto e Premio Letterario nazionale ‘Libri a trazione anteriore’ della Provincia di Foggia, in collaborazione con Casa Circondariale di Foggia, con la direzione artistica di Michele Trecca, che includeva, in Carcere, un ciclo di incontri con gli autori ed eventi per i detenuti’; ha collaborato con il Kollettivo – associazione studentesca dell’Università degli Studi Foggia, nella realizzazione delle prime edizioni di BAOL – concorso letterario per scrittori esordienti, rivolto agli studenti e ai detenuti di Foggia, giunto ora alla sua 4° edizione.
Nel 2006 ha curato l’organizzazione del convegno nazionale sui blog letterari, “Le tribù dei Blog”, tenutosi a Foggia e al quale hanno partecipato (anche) Christian Raimo, Maurizio Cotrona, Giulio Mozzi, Michele Trecca, Enzo Verrengia, Anna Maria Paladino, Rossano Astremo, Ivano Bariani, Luciano Pagano, Silvana Rigobon, Fabio Dellisanti, Manila Benedetto.
Ha collaborato con il gruppo di musica popolare ‘I cantori di Carpino’ e con studiosi e portatori della tradizione, lavorando sulla struttura originaria della Danza Tradizionale Pugliese e sulle sue contaminazioni.

Il suo blog personale è “In punta di dita”: http://robertajarussi.blogspot.com/


Kevin Feige, il presidente dei Marvel Studios, svela cosa è la Fase n.3

Kevin Feige, il presidente dei Marvel Studios, svela cosa è la Fase n.3

Sillyboy – Nature Of Things, pop nature | Giornale Il Referendum

Sillyboy – Nature Of Things, pop nature | Giornale Il Referendum

Canzoni Pop 2012

Canzoni Pop 2012

Le Donatella, gemelle pop | Gazzetta di Parma

Le Donatella, gemelle pop | Gazzetta di Parma

domenica 27 gennaio 2013

Deadpool ruins classic works of literature, one book cover at a time

Deadpool ruins classic works of literature, one book cover at a time

E' uscito Gagster, debut album dei The Shak&Speares | Music Fanpage

E' uscito Gagster, debut album dei The Shak&Speares | Music Fanpage

Ginger Generation – Gli MTV Europe Music Awards 2013 saranno ad Amsterdam

Ginger Generation – Gli MTV Europe Music Awards 2013 saranno ad Amsterdam

⇒ Panini Comics: le novità Planet Manga per il 2013 - Notizia - Anime

⇒ Panini Comics: le novità Planet Manga per il 2013 - Notizia - Anime

Tra pop e indie, la terza via degli Eternauti | Edizione di BARI – Il quotidiano italiano

Tra pop e indie, la terza via degli Eternauti | Edizione di BARI – Il quotidiano italiano

venerdì 25 gennaio 2013

I MODERATI 2.0 PER LE LIBERTA’ E IL GRANDE SUD NEL LAZIO VITTIME PER META’ DI UN CASO DI ABDUCTION … POLITICO!



Un comunicato di non più di qualche giorno fa dichiarava che il Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà Leo Zagami*, si candidava in prima persona alla Camera dei Deputati nel Lazio per il Grande Sud (confermata la sua candidatura alla Camera dei deputati in Abruzzo), e sempre nel Lazio e sempre per il Grande Sud candidava al Senato un grande personaggio di rilievo internazionale come Roberto Pinotti. Tutto pronto insomma per scendere nel vivo della campagna elettorale, quando improvvisamente (notizia di meno di 24 ore fa) la lista dei candidati per la Camera dei Deputati e per il Senato nel Lazio per il Grande Sud, diventa … carta straccia! E non per colpa del Grande Sud, è bene specificare. Per essere più precisi vengono riscontrate tali e tante irregolarità da determinarne sia l’invalidamento delle candidature e quindi delle liste, sia lo screditamento con un’azione di questo tipo della bontà dell’intero progetto politico del Grande Sud. Poi la notizia del salvataggio per Grande Sud nel Lazio della lista per la Camera dei deputati (intanto Leo Zagami era stato inserito per il suo curriculum eccellente nella lista - poi saltata definitivamente - dei candidati al Senato nella regione Lazio insieme a Pinotti). Ma sembra che sia ancora tutto in fase di definizione. Comunque in un comunicato ufficiale diramato dal CUN in queste ore, si legge in merito all’accaduto: “(…) ecco il 23 gennaio la sconcertante e grave notizia che a sorpresa, per inattese “irregolarità amministrative” nella sua presentazione (dovute, incredibilmente, al furto di parte delle firme degli elettori raccolte e richieste dalla legge per il previsto riconoscimento), la Lista suddetta per il Senato per Roma e il Lazio era stata ricusata. Quindi, tutte le candidature sono state per forza di cose necessariamente  archiviate fra non pochi interrogativi e mentre scattavano denunce penali contro ignoti. E comprensibilmente c’è pure chi si è chiesto se il grave accaduto (appropriazione indebita di documenti elettorali) non si giustifichi con un possibile intervento doloso da parte di un Sistema intimorito che abbia voluto ancora una volta estromettere l’ufologia nella persona di chi l’ha sostenuta e la sostiene in Italia più di chiunque altro, muovendosi pesantemente e giocando sporco. Comunque sia, resta il fatto che ancora una volta Roberto Pinotti non si è tirato indietro. E che ciò, al di là dell’amarezza per l’accaduto, non ha minimamente fiaccato il suo inossidabile impegno. Dispiace solo constatare che la sua posizione in Lista al quarto posto avrebbe forse anche potuto garantire qualche chance di effettivo successo... Quanti, in assoluta male fede e solo per delegittimarne la specchiata figura, lo hanno talvolta strumentalmente indicato come colluso col “Sistema” e con  ambienti dell’Intelligence, mai come oggi, dopo quanto è accaduto, vengono così smentiti e ridicolizzati. La verità è che Pinotti si è da sempre fatto carico di fare comunque gli interessi dell’ufologia, e in concreto ha sempre operato nell’interesse di tutti gli operatori del settore, dai sostenitori (tanti) agli avversari (pochi). Pertanto, tale parentesi politica per l’ufologia italiana si è così momentaneamente conclusa. Nondimeno, Pinotti continuerà a fare quello che ha sempre fatto, senza rimpianti e col solito entusiasmo. Dai Simposi di San Marino alle riviste da lui dirette, dagli interventi radiotelevisivi ai libri di divulgazione, dai congressi all’estero in rappresentanza dell’Italia ai contatti con gli ambienti istituzionali a nome del CUN.”
Il presidente dei Moderati 2.0 per le libertà, Leo Zagami si dichiara sconcertato da quanto accaduto, e pronto a vederci chiaro quanto prima. Sarà stato dunque un cortocircuito generato dalla mortifera Legge Porcellum che si dimostra essere lontana anni luce dal concetto stesso di legge elettorale coerente, equa ed efficace? Una legge che era stata promossa nel 2005 dal governo di centrodestra che fece approvare dal Parlamento, dotata sì di una certa complessità (con premio di maggioranza nazionale alla Camera e premio di maggioranza regionale al Senato per la coalizione vincente) ma che in questo caso specifico ha lasciato come protagonisti i soliti mestieranti della politica, e magari escluso uomini come il celebre Roberto Pinotti che un contributo serio alla politica del nostro paese lo avrebbe dato senza dubbio. Ma allora qualche potere occulto, legato ai servizi “deviati” della politica, delle segreterie “sotterranee” di partito, non gradiva la presenza alla Camera o al Senato di personaggi scomodi come Leo Zagami e Roberto Pinotti (che tra l’altro conferma la sua vicinanza ai Moderati 2.0 per le libertà e la sua disponibilità a ricandidarsi)? Tanto per entrare nel concreto, l’azione politica di Roberto Pinotti (Presidente del Centro Ufologico Nazionale noto altrimenti come C.U.N.) ad esempio nell’ambito dei disclosures italiani, sarebbe stata ben vista nella stanza dei bottoni, che certe “verità” preferirebbero tenerle ben chiuse sotto lucchetto? E ancora l’azione politica di un Leo Zagami, nell’ambito dei disvelamenti delle derive massoniche all’interno del governo italiano, non avrebbe creato più di qualche malumore, nei palazzi del potere? Molti sono gli interrogativi, le ipotesi, ma il desiderio di far luce su questo straordinario caso di abduction politico resta forte e deciso. Ad ogni modo il progetto politico e di rinnovamento sociale di Leo Zagami non si ferma e allora ecco che come Presidente dei Moderati 2.0 si candida alla Regione Lazio per Grande Sud. E c’è una novità: accanto a lui sempre per la Regione Lazio confluito da Moderati 2.0 per le libertà in Grande Sud si candida Patrick Ray Pugliese personaggio ai più noto per il Grande Fratello, ma che in realtà si presenta nelle vesti di candidato avendo come background una vasta conoscenza culturale in ambito ufologico, e artistico come pittore (si firma sotto pseudonimo) affermato e conosciuto a livello internazionale. Il Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà Leo Zagami con la candidatura di Patrick Ray Pugliese dichiara di essere convinto di aver scelto un nome valido e  preparato ad affrontare la politica futura del nostro paese. Da non dimenticare il 26 gennaio 2013 a Tivoli un importante appuntamento a partire dalle ore 17,00  presso LE SCUDERIE ESTENSI (in Piazza Garibaldi) dove ci sarà stato l’incontro dibattito con il candidato del GRANDE SUD alla Regione Lazio LEO ZAGAMI, per la presentazione del progetto politico del Grande Sud per il Lazio e per l'Italia con la partecipazione dei candidati scelti dai Moderati 2.0 per le libertà. Si parlerà di politiche giovani e territorio, quali strategie da adottare nell’immediato sul piano del lavoro, dell’economia, del servizi e del sociale, perché nessuno rimaga indietro. Un progetto politico quello di Leo Zagami Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà sposato e sostenuto da Italia Etica, organizzazione con oltre 79000 iscritti in Italia conosciuta per mettere in atto tutte le possibili manovre per sconfiggere quelle eventuali infiltrazioni o influenze mafiose e delinquenziali, presenti nel tessuto politico nazionale, che tendono per interessi economici propri, a ritardare, distrarre, occultare o ed indebolire l’economia ed il benessere dello Stato



*LEO ZAGAMI nato il 5 Marzo del 1970 a Roma e figlio del Prof. Elio Zagami noto analista junghiano, scrittore e co-fondatore del G.A.P.A. (Gruppo Autonomo di Psicologia Analitica di cui era presidente), nipote del Senatore e saggista Leopoldo Zagami noto per aver scritto i libri piu' autorevoli sulla storia delle Isole Eolie, e figlio di Jessica Lyon Young membro della famiglia della Regina Madre d'Inghilterra, a sua volta figlia degli scrittori Henry Lyon Young e Felicity Mason collaboratrice di William Burroughs nota come Anne Cumming. Sostenuto dalla creatività dell'ambiente in cui è nato, fin dalla tenera eta' si dedica allo studio e alla ricerca in campo esoterico, storico, e filosofico parallelamente alla sua passione per i media e la musica, che lo porterà a collaborare con radio e televisioni in tutto il mondo (BBC inglese, ABC Australiana, la NRK norvegese...), cosa che lo ha portato a essere il primo speaker radiofonico estero a parlare liberamente sulla Radio Russa dopo il crollo del muro di Berlino e a organizzare un party di beneficienza nel celebre Bolshoi di Mosca nel 2002 con le massime autorita' delle istituzioni russe. Dal 2006 inizia, non senza problemi ma coraggiosamente, la sua attivita' divulgativa sul web riguardante il suo coinvolgimento diretto con il Nuovo Ordine Mondiale e le Societa' Segrete ad esso collegate comunemente note come gli illuminati. Dal 2009 diventa autore di ben 4 libri di saggistica e geopolitica pubblicati in Giappone e diventati presto best sellers, vendendo oltre 50 mila copie. I primi due libri sono stati scritti insieme al noto giornalista ed ex responsabile della prestigiosa pubblicazione Forbes Magazine Benjamin Fulford, il terzo insieme alla Principessa del Giappone Koaru Nakamaru, il quarto invece, pubblicato il 1 Novembre del 2011, è la sua prima opera solista in campo letterario, cosi come i due volumi di prossima uscita per Uno Editori.

*ROBERTO PINOTTI - Roberto Pinotti - Nato a Venezia il 12 settembre 1944. Laureato il Scienze Politiche con indirizzo sociologico alla “Cesare Alfieri” dell’Università di Firenze con docenti quali Giovanni Spadolini, Luciano Cavalli, Giovanni Sartori e Mario Luzi. Master in  economia successivamente conseguito in Svizzera. Servizio militare effettuato come ufficiale di complemento dell’Arma di Artiglieria nella III Brigata Missili in ambito NATO. Poliglotta, ha visitato oltre 30 paesi in 5 continenti ed è coniugato senza prole con Lidia Parentelli, già insegnante alle Scuole Superiori statali. Giornalista pubblicista dal 1975. Giornalista aerospaziale iscritto all’UGAI (Unione Giornalisti Aerospaziali Italiani) e già collaboratore della Rivista Aeronautica dell’Aeronautica Militare italiana, i suoi articoli sono apparsi da Il Giornale a Il Resto del Carlino, da L’Europeo a Epoca, da Scienza e Vita al mensile di aeronautica JP4, dalla Rivista Militare a Pianeta e da Gli Arcani a Il Giornale dei Misteri. Entrato nel 1992 grazie ad un concorso per giovani laureati, ha operato a Firenze fino al 1990 con vari incarichi nel Servizio Commerciale della FIAT Auto spa per il marchio Lancia. Membro dell’American Institute for Aeronautics and Astronautics, fra il 1985 e il 1995 ha operato come ricercatore aerospaziale in campo sociologico sui problemi di abitabilità nello spazio per la Ditta del Comparto Aerospaziale Fiorentino (la Futuro srl) da lui creata con l’Architetto Spaziale Daniele Bedini, collaborando con l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Alenia Spazio, l’Agenzia Spaziale Europea, l’International Space University di Strasburgo, il Centro Nazionale Studi Spaziali francese di Tolosa, il SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) statunitense e l’Università di Firenze (per diversi anni come assistente del corso di Architettura Spaziale tenuto dall’Architetto Daniele Bedini presso la cattedra di Processi e Metodi per la Produzione Edilizia della Facoltà di Architettura). Ha partecipato con numerose relazioni tecniche a vari Congressi astronautici e scientifici internazionali dall’Inghilterra alla Svizzera e dall’India e dalla Francia. Dal 2009 è membro ordinario per chiamata dell’Accademia delle Scienze di San Marino. Fondatore, portavoce e già Presidente del Centro Ufologico Nazionale italiano (CUN) referente sul tema degli Oggetti Volanti Non Identificati del competente Reparto Generale Sicurezza dell’Aeronautica Militare italiana, dal 1966 ne dirige la rivista mensile Notiziario UFO (in edicola dal 1995 e che ha oggi superato le 200 uscite) e ora UFO International Magazine (organo del CUN e del Coordinamento Euro-Latinoamericano-Statunitense per l’Informazione Ufologica). Dal 1967 è sistematicamente coinvolto come esperto radiotelevisivo per le tematiche spaziali e misteriosofiche in innumerevoli trasmissioni da RAI, Mediaset, Telemontecarlo / La Sette, Sky, TSI, BBC, Discovery Channel, History Channel, National Geographic Channel ed altre emittenti straniere. Ha diretto con grande successo per la Fratelli Fabbri (RCS) l’enciclopedia multimediale sul tema degli UFO e degli extraterrestri UFO Dossier X (oltre 1600 pagine, 70 fascicoli settimanali, 5 sezioni e 35 videodocumentari) tradotta e diffusa anche nei paesi di lingua spagnola e in campo librario è autore a tutt’oggi di 35 saggi divulgativi a diffusione popolare (per lo più editi da RCS, Mondadori ed Editoriale Olimpia), alcuni dei quali tradotti e pubblicati anche all’estero (dalla Germania al Brasile e dalla Romania alla Spagna). Dal 1967 ad oggi ha realizzato un centinaio di congressi a carattere scientifico e culturale, una buona metà dei quali, a livello mondiale, coordinati dal 1993 sotto l’egida del Governo della Repubblica di San Marino. Ha ufficialmente relazionato innumerevoli volte in congressi all’estero in rappresentanza italiana, dagli USA al Brasile e dall’Europa all’India. Dal 2009 è anche animatore del Coordinamento Euro-latinoamericano-statunitense per l’Informazione Ufologica. Dal 2002 dirige anche la rivista Archeomisteri Magazine (rivista di approfondimento sugli enigmi del passato, della tradizione e del sacro con oltre 60 uscite) quale Segretario e portavoce del Comitato Interdisciplinare per le Ricerche Protostoriche E Tradizionali (CIRPET). Dal 2012 dirige altresì l’edizione italiana della rivista internazionale di cinema EMPIRE. E’ comunemente considerato la maggiore autorità in Italia sugli UFO, la vita extraterrestre, la futurologia, la protostoria, l’esoterismo e i fenomeni insoliti.  Col suo nome e cognome è stato battezzato in suo onore un pianetino scoperto nel 1997.

Informazioni generali: possono essere richieste a Giovanni Minoli, Roberto Giacobbo, Fabio Fazio e Corrado Augias (RAI), Maurizio Costanzo e Claudio Brachino (Mediaset).



PATRICK RAY PUGLIESE  Patrick Ray Pugliese (Teheran, 5 dicembre 1977) è un personaggio televisivo italiano. Nato a Teheran il 5 dicembre 1977, inizia la sua esperienza televisiva come presentatore per il canale satellitare Montecarlo Sat, attività conclusasi nel 2002. Nel 2004 ottenne notorietà nazionale partecipando alla quarta edizione del Grande Fratello, nella quale si classifica secondo (battendo la terza classificata Katia Pedrotti, ma perdendo contro la vincitrice Serena Garitta nel ballottaggio finale) e diviene uno dei personaggi imitati in Mai dire Grande Fratello della Gialappa's Band, con l'interpretazione di Fabio De Luigi. Dopo il Grande Fratello, nel settembre 2004 è chiamato da Antonio Ricci per entrare a far parte del TG satirico Striscia la notizia, con uno suo spazio durante il quale ha il compito di consegnare il Gongolo di Platino, alternativa con valenza positiva del più noto Tapiro d'Oro, solitamente consegnato da Valerio Staffelli. Nell'autunno 2004 partecipa al settore di Buona Domenica intitolato Il condominio (Canale 5) - Buona Domenica. Nel 2006 recita in una puntata di Casa Vianello, intitolata “Reality show”, al fianco di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello: nello stesso periodo partecipa, al fianco di Martina Colombari, alla sit-com Radio Sex in onda su Alice Home Tv sotto la regia di Alessandro Baracco. Sempre nel 2006 viene nominato Cittadino Onorario di Arcevia nelle Marche, avendo ottenuto la nomina di Cavaliere dell’Ordine dei Protettori della Madonna di Montevago, e ha esposto una mostra personale di suoi quadri nella Stanza Reale del Castello di San Pietro in Musio assumendo l’appellativo di Patrick Ray Pugliese D’Arcevia. Dal 2007 è Dj e produttore discografico, solitamente prediligendo la musica House, Underground, Progressive, Tech-House. Nel 2008 entra nelle sale cinematografiche come interprete de I Picciuli, film nato da un'idea di Alfredo Li Bassi e diretto da Enzo Cittadino. Nel 2008 termina il suo ruolo in Striscia la Notizia e inizia una collaborazione con Giampietro Cutrino (Gip) del programma Le Iene, in onda su Italia 1 partecipando al progetto tv One million year[8]. Nel 2010 partecipa a Le Iene su Italia 1 come inviato. Nell'autunno 2010 torna a Canale 5 come inviato insieme con Serena Garitta e Veronica Ciardi per i contenitori televisivi Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque, ruolo che prosegue (sempre insieme a Serena Garitta e Veronica Ciardi nel gennaio 2011 a Stasera che sera! e, di nuovo, per la stagione 2010/11, a Pomeriggio Cinque, programmi condotti da Barbara d'Urso su Canale 5. Partecipa anche (sempre insieme al valletto di Pomeriggio Cinque Marco Ceriani e alle già citate Serena Garitta e Veronica Ciardi) a Capodanno Cinque, veglione di Canale 5 in onda in occasione del Capodanno 2011 e condotto anche questo da Barbara d'Urso. Nel 2011 e nel 2012, in qualità di deejay producer, collabora con Nari&Milani, Dj Joseph B., Francesco Passantino, elaborando alcuni progetti discografici come Satisfaction Monster remix, New flame, Deep House Underground e Name it know it stop it (Patrick Ray & Jünger): contemporaneamente è all'interno del palinsesto radiofonico di m2o col programma Glam, condotto da Carlotta e Alessandro Lippi. Nel settembre 2011, Patrick è nuovamente nel cast degli inviati di Pomeriggio Cinque con Veronica Ciardi, Serena Garitta e alla new-entry Margherita Zanatta per la stagione televisiva 2011/12, ma per lui (e per la Garitta) questo impegno lavorativo termina nel gennaio 2012.
Il 13 febbraio 2012 Patrick (insieme a Ferdinando Giordano e Cristina Del Basso è chiamato da Endemol per entrare nel Grande Fratello 12 come concorrente a tutti gli effetti con il titolo di Invasore (ovvero di guest-star) al fine di "ostacolare" il percorso dei concorrenti "originali" di questa dodicesima edizione verso la - potenziale - vittoria finale: Patrick riesce ad eliminare i due colleghi invasori e alcuni dei concorrenti "originali" classificandosi terzo nella puntata finale di domenica 1 aprile 2012.
Dal 7 luglio 2012 partecipa alla conduzione del programma per ragazzi Karaoke Super Show!, programma in onda su Super! sotto la conduzione di Cristina D'Avena. (fonte Wikipedia)




Leo Zagami a Tivoli il 26 gennaio 2013 alle Scuderie Estensi

Renzo Rubino: “Vado a Sanremo, ma volevo fare l’attore” (VIDEO) | Music Fanpage

Renzo Rubino: “Vado a Sanremo, ma volevo fare l’attore” (VIDEO) | Music Fanpage

√ Classifiche, Nielsen Music: in vetta ancora Bruno Mars, nuova entrata will.i.am - Rockol

√ Classifiche, Nielsen Music: in vetta ancora Bruno Mars, nuova entrata will.i.am - Rockol

Festival del Fumetto di Novegro 2013 - Comics e Cosplay

Festival del Fumetto di Novegro 2013 - Comics e Cosplay

Art Pop di Lady Gaga a novembre? L'intervista con tutte le indiscrezioni

Art Pop di Lady Gaga a novembre? L'intervista con tutte le indiscrezioni

giovedì 24 gennaio 2013

Vasco Rossi - L'uomo più semplice

Cinema: "scontro" da Oscar tra 'Lincoln' e Washington

Cinema: "scontro" da Oscar tra 'Lincoln' e Washington

Batman Magazine 1 – Recensione Panini Comics | MangaForever.net

Batman Magazine 1 – Recensione Panini Comics | MangaForever.net

Planet Manga, Panini Comics, Marvel Italia: uscite della settimana 24/01/’13 | cartoonmag.it

Planet Manga, Panini Comics, Marvel Italia: uscite della settimana 24/01/’13 | cartoonmag.it

Supermuseo Pop! Rossini visto da Warhol • Vivere Pesaro

Supermuseo Pop! Rossini visto da Warhol • Vivere Pesaro

La Stampa - Karate, canzoni e formaggio Yair, il volto pop della politica

La Stampa - Karate, canzoni e formaggio Yair, il volto pop della politica

mercoledì 23 gennaio 2013

168 spaventi mortali | Edizioni della Sera

168 spaventi mortali | Edizioni della Sera

Toriko di Mitsutoshi Shimabukuro diventa un film animato (Star Comics) | MangaForever.net

Toriko di Mitsutoshi Shimabukuro diventa un film animato (Star Comics) | MangaForever.net

Termina Princess Resurrection (Star Comics) | MangaForever.net

Termina Princess Resurrection (Star Comics) | MangaForever.net

.:News di Attualità - Dopo i 4mila del Brancaccio il Pop Musical ”La Colpa è dei Grandi” sbarca al Teatro Verdi di Brindisi - BrindisiSera:.

.:News di Attualità - Dopo i 4mila del Brancaccio il Pop Musical ”La Colpa è dei Grandi” sbarca al Teatro Verdi di Brindisi - BrindisiSera:.

tipografia e lettering in un libro pop-up

tipografia e lettering in un libro pop-up

Nostalgia degli Ottanta: lo show elettro pop di Fabio Milella - Panorama

Nostalgia degli Ottanta: lo show elettro pop di Fabio Milella - Panorama

MOBILE SUIT GUNDAM - Serie anime (doppiaggio storico) (playlist)

Frizzifrizzi » 7am | Marina Castagna

Frizzifrizzi » 7am | Marina Castagna

Confessione shock di Corona: "Se mi togliessi la vita?" - Cadoinpiedi

Confessione shock di Corona: "Se mi togliessi la vita?" - Cadoinpiedi

Parigi sfilate Haute Couture: Armani Privè collezione S/S 2013 foto - Style & Fashion 2.0

Parigi sfilate Haute Couture: Armani Privè collezione S/S 2013 foto - Style & Fashion 2.0

martedì 22 gennaio 2013

HAPPY BOOK - Ogni venerdì dalle 16,00 alle 19,00 in Live-chat



La lettura fa l’uomo completo (F. Bacone).

E’ vero che l’Italia è un paese dove si legge molto poco, dove la crisi conduce ad una riduzione drastica del numero dei lettori. Ma è anche vero che ci sono case editrici come Kurumuny che credono nel fatto che leggere sia una cosa importante e significativa, e che il libro e l’editoria siano i due strumenti da cui può partire una ripresa dell’economia duratura. Ed ecco che allora la casa editrice salentina lancia una splendida iniziativa che sa di incontro, di vedute, e di scambio di idee e pareri attorno alla pagina stampata, dove il dialogo si cerca, lo si vuole. “Happy Book – spiega Giovanni Chiriatti direttore di Kurumuny Edizioni - è un’iniziativa volta a promuovere la lettura con i nostri libri a prezzi anti-crisi. Ogni venerdì dalle 16.00 alle 19.00, su tutto il nostro catalogo sarà applicato uno sconto del 40%. Per aiutarvi e consigliarvi, o solo per scambiare due chiacchiere, in quelle ore saremo presenti in Live-chat sulla nostra piattaforma www.kurumuny.it

KURUMUNY edizioni nasce nel 2004, in un Sud animato da un fermento culturale che nel 2001 è stato linfa vitale dell’omonima rivista di cui la casa editrice è naturale proiezione. La casa editrice ha mosso i primi passi  convinta dall’idea di restituire all’editoria un processo creativo e culturale: quest’idea è diventata una vocazione consolidata nel tempo. Un percorso caratterizzato dalla cura artigianale nella costruzione del libro, dall'attenzione agli autori, dalla ricerca del particolare grafico, perché pensiamo che bisogna restituire l’editoria alla sua dimensione umana, al testo la bellezza tattile: il piacere del suo possesso. Il catalogo ha saputo conquistare segmenti di mercato inesplorati, proponendo titoli che spaziano tra etnomusicologia, saggistica e narrativa d’inchiesta.

Kurumuny
Via Palermo, 13 a Calimera (Le)
Telefono: 0832801528
Fax: 0832801528
Cellulare: 3299886391


I MODERATI 2.0 PER LE LIBERTA’ CON LEO ZAGAMI PRESIDENTE E GRANDE SUD PRESENTANO IN ABRUZZO 2 ECCELLENTI CANDIDATURE



Continua a far parlare di sé il movimento MODERATI 2.0 PER LE LIBERTA’ che trae le sue origini dalla rete e si riallaccia al movimento politico internazionale pirata, prefiggendosi l’obiettivo di creare una nuova forma di democrazia digitale compartecipata e diretta, volta al superamento dell’attuale democrazia rappresentativa, sempre ovviamente nel rispetto della Costituzione Italiana e dei diritti fondamentali dell’uomo. Il Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà Leo Zagami*, attualmente parte integrante del Grande Sud si affianca all’ottima capolista Barbara Mazzali*, e si candida in prima persona alla Camera in Abruzzo. Intensa azione politica dunque da parte del Presidente dei Moderati 2.0 per le libertà Leo Zagami che desidera portare con questo suo progetto movimentistico all’interno del Grande Sud innovazione sociale, politica e culturale nell’immediato futuro dell’Italia. E questo non fa altro che confermare il naturale proseguimento di una battaglia iniziata in rete, e poi editorialmente portata avanti con i suoi libri su tematiche anche scottanti di rilevanza nazionale e internazionale che toccano gli italiani da vicino, molto vicino. In occasione di Humani 2013 (importante appuntamento per la musica elettronica a livello internazionale) il 9 febbraio 2013 a partire dalle 17,00 presso le splendide sedi del Museo Aurum in Largo Gardone Riviera e il Museo delle Genti d’Abruzzo in Via delle Caserme 24 a Pescara, Leo Zagami (invitato come Leo Lyon Zagami in qualità di grande deejay di fama internazionale ed esperto di musica elettronica) candidato in prima persona alla Camera in Abruzzo per il Grande Sud coglierà l’occasione per incontrare i giovani dell’Abruzzo e parlare di politiche giovanili. Per Leo Zagami è fondamentale ascoltare la voce e indirizzare le capacità dei giovani nell’essere parte attiva di una società in radicale cambiamento. Perché i giovani devono essere pronti a comprendere ed affrontare le sfide del nostro tempo dal momento che sono cresciuti in condizioni e scenari che dieci anni fa, non si sarebbero potuti nemmeno immaginare. Leo Zagami ha sempre lavorato e operato al fianco dei giovani e oggi vuole farlo con più convinzione per migliorare il loro presente e progettare insieme un futuro che sia degno della nostra civiltà. I Moderati 2.0 per le libertà e il loro Presidente Leo Zagami ora con Grande Sud scendono in campo per gli italiani. Loro ci sono per voi … e voi? 


 
*BARBARA MAZZALI - Giovane imprenditrice nel campo dell'impiantistica per la sicurezza, Mazzali e' consulente di numerose multinazionali e amministratore delegato della sua societa'. In passato ha militato in Forza Italia. Ora coordinatrice regionale per l’Abruzzo di Grande Sud


*LEO ZAGAMI nato il 5 Marzo del 1970 a Roma e figlio del Prof. Elio Zagami noto analista junghiano, scrittore e co-fondatore del G.A.P.A. (Gruppo Autonomo di Psicologia Analitica di cui era presidente), nipote del Senatore e saggista Leopoldo Zagami noto per aver scritto i libri piu' autorevoli sulla storia delle Isole Eolie, e figlio di Jessica Lyon Young membro della famiglia della Regina Madre d'Inghilterra, a sua volta figlia degli scrittori Henry Lyon Young e Felicity Mason collaboratrice di William Burroughs nota come Anne Cumming. Sostenuto dalla creatività dell'ambiente in cui è nato, fin dalla tenera eta' si dedica allo studio e alla ricerca in campo esoterico, storico, e filosofico parallelamente alla sua passione per i media e la musica, che lo porterà a collaborare con radio e televisioni in tutto il mondo (BBC inglese, ABC Australiana, la NRK norvegese...), cosa che lo ha portato a essere il primo speaker radiofonico estero a parlare liberamente sulla Radio Russa dopo il crollo del muro di Berlino e a organizzare un party di beneficienza nel celebre Bolshoi di Mosca nel 2002 con le massime autorita' delle istituzioni russe. Dal 2006 inizia, non senza problemi ma coraggiosamente, la sua attivita' divulgativa sul web riguardante il suo coinvolgimento diretto con il Nuovo Ordine Mondiale e le Societa' Segrete ad esso collegate comunemente note come gli illuminati. Dal 2009 diventa autore di ben 4 libri di saggistica e geopolitica pubblicati in Giappone e diventati presto best sellers, vendendo oltre 50 mila copie. I primi due libri sono stati scritti insieme al noto giornalista ed ex responsabile della prestigiosa pubblicazione Forbes Magazine Benjamin Fulford, il terzo insieme alla Principessa del Giappone Koaru Nakamaru, il quarto invece, pubblicato il 1 Novembre del 2011, è la sua prima opera solista in campo letterario, cosi come i due volumi di prossima uscita per Uno Editori.


Leo Zagami GRANDE SUD

'Lovelace', omaggio alla pornostar di 'Gola Profonda'

'Lovelace', omaggio alla pornostar di 'Gola Profonda'

In Italia, otto milioni di poveri E 38 persone su 100 non cercano il lavoro - Economia e Finanza con Bloomberg - Repubblica.it

In Italia, otto milioni di poveri E 38 persone su 100 non cercano il lavoro - Economia e Finanza con Bloomberg - Repubblica.it

Fuga di gas maleodorante, la puzza di "uova marce" arriva a Londra

Fuga di gas maleodorante, la puzza di "uova marce" arriva a Londra

Harry: ho eliminato molti nemici I talebani: «Ha problemi mentali» Ufficiale Gb: guerra non è un videogioco - Il Messaggero

Harry: ho eliminato molti nemici I talebani: «Ha problemi mentali» Ufficiale Gb: guerra non è un videogioco - Il Messaggero

La Stampa - Apple studia un maxi iPhone

La Stampa - Apple studia un maxi iPhone

Bersani: "Rivedere spese per F35, la nostra priorità è il lavoro" - Repubblica.it

Bersani: "Rivedere spese per F35, la nostra priorità è il lavoro" - Repubblica.it

La Stampa - La mossa di Alfano e il doppio gioco di Verdini dietro l’esclusione di Cosentino

La Stampa - La mossa di Alfano e il doppio gioco di Verdini dietro l’esclusione di Cosentino