sabato 2 febbraio 2013

Due libri sul presente dell’energia. Intervento di Vander Tumiatti (Imprenditore e Fondatore di Sea Marconi Technologies)



Da qualche anno a questa parte, con l’evoluzione della tecnologia “green” e un aumento di consapevolezza della coscienza ambientalista, noi tutti abbiamo appreso il significato dell’espressione “fonti di energia rinnovabili” o della forma breve con cui comunemente le si definisce: “le rinnovabili”. Sappiamo che questa tipologia di energie non pregiudica le risorse naturali, si rigenera e può essere considerata praticamente “inesauribile”. Sappiamo quali sono queste particolari fonti di energia: l’energia solare, l’energia eolica, le biomasse, la geotermia, l’idroelettrica, il moto delle onde e le correnti marine, tutte accomunate dal fatto che il loro utilizzo attuale non ne pregiudica minimamente la disponibilità futura. Eppure, nonostante la loro netta superiorità in quanto a sostenibilità ambientale, le energie rinnovabili alimentano a tutt’oggi accesi dibattiti, suscitando numerose polemiche circa la loro utilità o meno, a dimostrazione che in tal senso c’è ancora molto da lavorare. Basti ricordare a tal proposito che, se prendiamo ad esempio una regione come la Puglia e in particolare il Salento, territorio dove queste fonti energetiche vengono valorizzate in maniera abbastanza intensiva, col passare del tempo si è formato un fronte piuttosto ampio di oppositori, al cui interno figurano movimenti ambientalisti e più genericamente d’opinione, ma anche operatori della comunicazione, pregiudizialmente ostili a qualsivoglia proposta o progetto di ricerca in senso “green”. Ciò sta ostacolando di fatto e al di là di ogni ragionevolezza, una crescita “verde” anche in senso occupazionale. Eppure tutti sappiamo che, in momenti come quello che stiamo attraversando, lo sviluppo di un settore in cui presumibilmente prevarrebbe l’occupazione giovanile, sarebbe altamente auspicabile . A proposito di questo e altri temi la mia attenzione è stata catturata di recente da due pubblicazioni che reputo piuttosto interessanti, proposte da Edizioni Ambiente.
In ordine di novità editoriale prenderei in considerazione per primo il libro dal titolo “Fonti rinnovabili. Autorizzazioni, connessioni, incentivi e fiscalità della produzione elettrica” a cura di Anna Bruno, della Redazione di Nextville e con la prefazione di Gianni Silvestrini. Il punto da cui muove il libro, che intende offrire un panorama di fotovoltaico e rinnovabili elettriche, è un’analisi, datata 2012, di come stiano cambiando gli scenari a proposito delle energie rinnovabili. Si scopre così che, nel corso dell’anno preso in esame, molte piccole e medie imprese hanno dimezzato il loro fatturato dal momento che non sono state in grado di percepire in tempo la sproporzione palese tra incentivi e i costi degli impianti. Ciò a causa del fatto che, proprio nel cuore della crisi economica, sono intervenuti tagli sempre più consistenti agli incentivi al fotovoltaico, allontanando coì il break even point per le aziende che vi avevano investito. Ma anche le altre fonti rinnovabili sono finite in stallo, in conseguenza di un’incertezza normativa che ha reso praticamente impossibile qualsivoglia pianificazione. Uno scenario che a fine dicembre 2012 appare tutt’altro che incoraggiante. Questo libro rappresenta un tentativo, a mio parere riuscito, di semplificare l’analisi dei diversi aspetti legislativi, così come degli incentivi (e della loro possibile evoluzione futura) alle rinnovabili termiche e all’efficienza energetica: elementi assolutamente indispensabile per chi opera professionalmente in questi settori, o per coloro che stanno meditando di entrarvi.
Il secondo titolo è “Energia da biogas. Manuale per la progettazione, autorizzazione e gestione tecnico-economica degli impianti” con contributi di Francesco Arecco, Alexander Albrecht, Davide Chiesa, Paola Caputo, Alessandro Casula, Gabriele Insabato, Francesca Malpei, Luca Marigo, Pierangelo Pasqualin. Francesco Arecco svolge la professione di avvocato, è civilista e amministrativista in materia di ambiente ed energia, e coordinatore della Formazione Rinnovabili Nextville.it. In questo pregevole lavoro si parla di come l’energia ottenuta dai biogas avrà nell’immediato futuro una incredibile convenienza, sia per la facilità di reperimento che per la grande disponibilità di tecnologie avanzate per il trattamento, la sicurezza e l’utilizzo. Un’opera che preannuncia il prossimo successo del biogas come fonte energetica alternativa e che si pone alcuni interrogativi fondamentali: “cosa fare?”, “conviene farlo?” e “come farlo?” Due lavori che consiglio assolutamente di leggere a chi desidera approfondire, per ragioni professionali ma non solo, il tema della produzione di energia rinnovabile e dei molteplici aspetti che ne condizionano la sostenibilità economica.

Fonti rinnovabili. Autorizzazioni, connessioni, incentivi e fiscalità della produzione elettrica, 2011, €18, p. 256, Edizioni Ambiente, a cura di Anna Bruno

Energia da biogas. Manuale per la progettazione, autorizzazione e gestione tecnico-economica degli impianti 2012, €34, p. 210, Edizioni Ambiente, a cura di Francesco Arecco

Intervento apparso sul Blog Libri de La Repubblica Bari



Nessun commento:

Posta un commento