venerdì 24 gennaio 2014

ESORDIO, di Armando Scicchitano. INTERVENTO DI ALESSANDRA PELUSO



Ascoltare “Esordio” di Armando Scicchitano è un tripudio di energia sensibile e percepibile nei brani “Vecchie case”, “Cercando te”, “Pioneer” ed “Esordio”.

Si avverte un animo estremamente sensibile che racconta disagi esistenziali, amori vissuti, e l'amicizia come quella con la band costituito da Bruno Manai (tastierista), Alfredo Gatto (chitarrista), Roberto Antonucci (chitarrista), Carlo Presti (batterista) e Filippo Santolia (solista) con la quale ha prodotto il lavoro musicale.
Sembra di sentire le melodie di un passato appartenente a Claudio Baglioni ad esempio, dimostrando dolcezza ed energia vitale che trasmette con la sola voce.
Armando Scicchitano pur essendo agli inizi canta da giovanissimo, figlio di un batterista. Di origine calabrese si trasferisce a Roma dove vive con la famiglia.
È una nuova promessa come melodista e paroliere. Questo primo album “Esordio” è presente su Itunes e altri stores di musica digitale che possono essere comodamente scaricati e ascoltati da casa. 
Vecchie case” è un ripercorrere della vita difficoltosa e problematica, di alcune circostanze che si è costretti ad affrontare per superare ed uscirne arricchiti grazie anche al potere della musica: “il padre spezza il sogno al figlio...”. In questo brano è profondamente evidente la vicinanza al cantautore Baglioni, così come riaffiora la melodia degli anni '80.
Cercando te” è la dedica ad un amore importante, vissuto, attraversato e dopo dolore patito resta la sola voglia di dimenticare: «Un inferno senza luce..., su questa vita in alto mare resta solo da remare, forse ti posso ritrovare...».
Musica e parole si mescolano in armonia. Si fonde con il ritmo la voglia di raccontarsi ed emergere da un disagio, dalla solitudine che spesso ci portiamo dietro.
Esordio  è una dolce  melodia da ascoltare con interesse. Culla e accompagna chiunque abbia voglia di ascoltarlo.
C'è inoltre una chicca, un brano inedito “La stella più bella del cielo” scaricabile tra un mese su  Itunes e altri stores di musica digitale (visibile al momento su http://youtube.com e sul sito di Scicchitano http://armandoscicchitano.blogspot.it/) che il cantautore dedica ad un ragazzo, Filippo, morto a 17 anni e l'amore incondizionato del cane “Zac” che attende il suo saluto ogni notte guardando una stella che brilla più di tutte: «Quella stella nel cielo è la tua carezza più ambita, (…), è la stella più bella del cielo, la stella che fa continuare, ci aiuta ad amare...».
Buon ascolto con “Esordio” di Armando Scicchitano, un nuovo cantautore, un poeta che si affaccia nel panorama musicale, da accogliere con un generoso benvenuto.   

Nessun commento:

Posta un commento